k

12/01/19

Scienziati avvertono che il polo nord magnetico della Terra ha iniziato a muoversi "in modo irregolare" a velocità elevate !!

Gli scienziati avvertono che il polo nord magnetico della Terra ha iniziato a muoversi "in modo irregolare" a velocità talmente veloci da dover rilasciare un aggiornamento di emergenza per le mappe utilizzate dai sistemi di navigazione elettronica.

- La North Magnetic Pole sta "scivolando" dal Canada verso la Siberia I ricercatori dicono che si sta muovendo ad una velocità anormalmente alta di circa 50 km all'anno. "Diciamo solo che il Canada sta essenzialmente perdendo un cavo magnetico da guerra con la Siberia ." I ricercatori di tutto il mondo stanno lottando per aggiornare i modelli globali basati sui sistemi di navigazione GPS.
I campi magnetici della Terra stanno cambiando e gli scienziati non sanno perché. I ricercatori dicono che il polo nord magnetico sta "scivolando" lontano dal Canada, verso la Siberia. Il problema è diventato così grave che i ricercatori di tutto il mondo stanno lottando per aggiornare un modello globale di campi. Chiamato il modello magnetico mondiale, è la base di tutta la moderna navigazione, dai sistemi che guidano le navi in ​​mare a Google Maps sugli smartphone.
I ricercatori dicono che il polo nord magnetico si sta "allontanando" dal Canada, verso la Siberia, molto più rapidamente del previsto.
L'ultima versione del modello è stata lanciata nel 2015 e dovrebbe durare fino al 2020.
Tuttavia, i ricercatori affermano che il campo magnetico sta cambiando così rapidamente che è necessario correggere il modello con urgenza.  
Dovrebbe essere aggiornato il 15 gennaio, ma a causa dello spegnimento del governo degli Stati Uniti, che è già stato ritardato fino al 30.
"Si muove per circa 50 km (30 miglia) all'anno. Non si è mosso molto tra il 1900 e il 1980, ma in realtà ha accelerato negli ultimi 40 anni ", ha detto a Reuters Ciaran Beggan del British Geological Survey di Edimburgo. 
Il campo magnetico è in stato di flusso permanente. 
Il nord magnetico vaga e, ogni 100.000 anni, la polarità ruota in modo tale che una bussola punti verso sud, non verso nord.  
"L'errore è in continuo aumento", ha detto Nature, Arnaud Chulliat, geomagnetista dell'Università del Colorado Boulder e National Oceanic and Atmospheric Administration of (NOAA). 
"All'inizio del 2018, come parte della nostra regolare valutazione MMM, abbiamo scoperto che il modello superava le sue specifiche per soli tre anni di declino nel ciclo quinquennale del MMM", ha detto al meeting della American Geophysical Union. 
"Abbiamo analizzato questo errore e ne abbiamo tracciato l'effetto combinato di un impulso di accelerazione geomagnetica globale che si è verificato nel 2015-2016 e un campo magnetico in rapida evoluzione nell'area polare settentrionale. 
Una manifestazione notevole della variazione del campo è la deriva del polo magnetico nord verso la Russia, che si è verificata alla velocità anormalmente alta di circa 50 km all'anno dall'inizio del XXI secolo. 
"Al contrario, la deriva del polo magnetico del Sud è molto lenta (meno di 10 km all'anno) e non è cambiata molto negli ultimi decenni e quindi ha fornito un contributo molto minore all'errore di declinazione globale del modello".
Per sistemare il modello, lui ei suoi colleghi gli hanno dato tre anni di dati recenti, che includevano un impulso geomagnetico del 2016, e afferma che il nuovo modello, una volta rilasciato, dovrebbe rimanere accurato fino al prossimo aggiornamento programmato nel 2020.
Satelliti come la missione Swarm dell'Agenzia spaziale europea hanno seguito il cambiamento. 
Phil Livermore, geomagnetista all'Università di Leeds nel Regno Unito, ha dichiarato all'Indian Geophysical Union che "la posizione del polo nord magnetico sembra essere governata da due grandi aree di campo magnetico, una sotto il Canada e una sotto la Siberia". "Dice Livermore. 
"Il patch della Siberia sta vincendo la competizione." 
QUAL È IL MODELLO MAGNETICO GLOBALE? 
La grafica, nota come World Magnetic Model (WMM), viene utilizzata per la conversione tra le misurazioni della bussola del nord magnetico e del nord vero e può essere trovata nei sistemi di navigazione di navi e aeronavi, nonché in applicazioni geologiche (come la perforazione e minerario). . 
WMM fa anche parte delle applicazioni per mappe smartphone, inclusa l'applicazione Google Maps.
I ricercatori della National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) degli Stati Uniti mantengono l'MMM.
La grafica, nota come World Magnetic Model (WMM), viene utilizzata per convertire tra le misurazioni della bussola del nord magnetico e del nord reale. 
"Sebbene il GPS sia un ottimo strumento di navigazione, è limitato perché fornisce solo la sua posizione", ha spiegato nel 2014 il geografo James Friederich della National Geospatial Intelligence Agency. 
"La tua direzione, la direzione che stai affrontando, viene dal campo magnetico".
I nostri combattenti usano il magnetismo per guidare le loro mappe. 
"La tua fotocamera per smartphone e varie applicazioni possono utilizzare il campo magnetico per determinare la direzione che stai affrontando", ha proseguito. 
Tutti questi esempi necessitano di WMM per fornire la loro guida corretta.
Negli ultimi anni gli scienziati hanno previsto che il campo magnetico terrestre potrebbe prepararsi a "virare" - uno spostamento in cui il polo magnetico sud diventerebbe magnetico a nord e viceversa.
Un tale evento potrebbe avere effetti catastrofici, scatenando il caos sulla rete elettrica e lasciando la vita sulla superficie esposta a maggiori quantità di radiazione solare.
Sebbene sia stato precedentemente pensato che tali inversioni si verificano a intervalli di centinaia di migliaia di anni, uno studio recente suggerisce che ciò potrebbe accadere nel giro di pochi secoli. 
Negli ultimi anni gli scienziati hanno previsto che il campo magnetico terrestre potrebbe prepararsi a "virare" - uno spostamento in cui il polo magnetico sud diventerebbe magnetico a nord e viceversa. Il campo magnetico terrestre è illustrato sopra.
Gli scienziati stimano che i poli magnetici nord e sud della Terra cambiano ogni 200.000-300.000 anni.
Ma sono passati circa 780.000 anni dall'ultimo evento, facendo sì che molti sospettassero che siamo in ritardo.
Mentre i poli magnetici si muovono, il campo magnetico protettivo della Terra si indebolisce, lasciando i suoi abitanti a un rischio maggiore a causa degli effetti del tempo spaziale.
COSA POTREBBE ACCADERE SULLA TERRA SE IL CAMBIAMENTO DEI POLI?
Il campo magnetico della Terra è in uno stato di cambiamento permanente. 
Il nord magnetico si muove, e ogni centomila anni, la polarità si inverte in modo che una bussola punti verso sud, non verso nord. 
Anche la forza del campo magnetico cambia costantemente e al momento mostra segni di significativo indebolimento. 
La vita è esistita sulla Terra per miliardi di anni, durante i quali ci sono stati molti rovesci. 
Non esiste una correlazione ovvia tra estinzioni animali e queste inversioni. Allo stesso modo, i modelli di inversione non hanno alcuna correlazione con lo sviluppo e l'evoluzione umana.
Sembra che alcuni animali, come le balene e alcuni uccelli, utilizzino il campo magnetico terrestre per la migrazione e la posizione.
Poiché l'inversione geomagnetica richiede un numero di migliaia di anni, essi possono adattarsi al mutevole ambiente magnetico o sviluppare diversi metodi di navigazione.
La radiazione a livello del suolo aumenterebbe, tuttavia, con alcune stime che suggeriscono che l'esposizione totale alle radiazioni cosmiche raddoppi, causando più morti per cancro. "Ma solo un po '," disse il professor Richard Holme.

"E molto meno che stare sdraiati sulla spiaggia in Florida per un giorno. Quindi, se ciò accadesse, il metodo di protezione sarebbe probabilmente quello di indossare un cappello grande e flessibile.
Il movimento dei poli magnetici della Terra è mostrato in questa animazione a intervalli di 10 anni dal 1970 al 2020. Le linee rosse e blu mostrano la differenza tra il nord magnetico e il nord vero a seconda di dove ti trovi. Sulla linea verde, una bussola indicherà il nord vero.Credito: Centri nazionali di informazione ambientale NOAA

Il crollo della rete elettrica causato da forti tempeste solari è un grande rischio. Mentre il campo magnetico continua a indebolirsi, gli scienziati stanno mettendo in evidenza l'importanza dei sistemi di energia off-grid che usano fonti di energia rinnovabile per proteggere la Terra da un black-out. 

"Particelle altamente caricate possono avere un effetto deleterio su satelliti e astronauti", ha aggiunto Mona Kessel, una scienziata con la disciplina Magnetosphere alla NASA.

In un'area, ci sono prove che un inversione di tendenza è già in atto."La crescente forza dell'anomalia del Sud Atlantico, un'area geografica debole sul Brasile, è già un problema", ha affermato il professor Richard Holme. 

Anche il clima della Terra può cambiare. Un recente studio danese ha scoperto che il clima della Terra era significativamente influenzato dal campo magnetico del pianeta.

Sostenevano che le fluttuazioni nel numero di raggi cosmici che colpiscono l'atmosfera alterano direttamente la quantità di nuvole che coprono il pianeta.

Henrik Svensmark, scienziato del tempo presso il Centro Spaziale Nazionale Danese che ha guidato il team dietro il sondaggio, ritiene che il pianeta stia attraversando un periodo naturale di bassa copertura nuvolosa a causa della riduzione dei raggi cosmici che entrano nell'atmosfera.

"Il campo magnetico terrestre, che esiste da almeno 3,45 miliardi di anni, fornisce uno scudo contro l'impatto diretto della radiazione solare", ha affermato il professor Roberts della ANU Earth Sciences Research School.

"Anche con il forte campo magnetico terrestre oggi, siamo ancora suscettibili alle tempeste solari che possono danneggiare la nostra società basata sull'elettricità".

Nel nuovo studio, i ricercatori della National University of Australia hanno esaminato la documentazione paleomagnetica da 107.000 a 91.000 anni fa, analizzando una stalagmite di una caverna nella Cina sud-occidentale.

Il team ha condotto un'analisi magnetica e una datazione radiometrica sul campione lungo un metro, rivelando il comportamento del vecchio campo magnetico.

E scoprirono che il campo magnetico subì un rapido cambiamento nel corso di circa due secoli, diminuendo di intensità del 90% quando si verificò un'inversione di campo.
Nel nuovo studio, i ricercatori della National University of Australia hanno esaminato la documentazione paleomagnetica da 107.000 a 91.000 anni fa, analizzando una stalagmite di una caverna nella Cina sud-occidentale.

I danni alle reti elettriche e ai sistemi di comunicazione derivanti da tale oscillazione nella società odierna causerebbero $ 1 trilione di perdite in dollari, spiegano i ricercatori.

"Spero che un evento del genere possa fare molto per il futuro e che possiamo sviluppare tecnologie future per evitare enormi danni, laddove possibile, da tali eventi", ha affermato Roberts.

Lo studio suggerisce che il campo magnetico terrestre è molto più imprevedibile di quanto si sospettasse, affermano i ricercatori.

"Il disco fornisce importanti informazioni sul vecchio comportamento del campo magnetico", ha detto Roberts, "che ha dimostrato di variare molto più rapidamente di quanto si pensasse in precedenza".

Donate

Nessun commento: